Stupenda conversazione tra Allah e gli angeli

Abu Hurayra (che Allah sia soddisfatto di lui) ha riferito:

Il Messaggero di Allah (pace e benedizione su di lui) disse:

Allah, l’Eccelso, ha squadre di angeli che vanno in giro per le strade alla ricerca di coloro che stanno ricordando Allah. Quando trovano alcune persone che Lo stanno ricordando (Allah) si chiamano l’un l’altro e dicono ” Venite a vedere quello che stavate cercando” e li circondano con le loro ali a tal punto che lo spazio tra loro e il cielo più basso è completamente coperto.

Allah, l’Eccelso e Glorioso, chiede loro (anche se Iddio è informato di qualsiasi cosa):” Che cosa stanno facendo i miei servi ?”.
Dicono:”Stanno glorificando il tuo Tasbih, Tahmid, Takbir, Tamjid, (stanno dichiarando la tua perfezione, ti stanno lodando, ricordando la grandezza e la maestà di Allah).
Allah chiede:” Mi hanno mai visto?”
Loro rispondono : “ No, in verità non ti hanno mai visto”
Lui chiede : “Come potrebbero reagire se mi avessero visto? “
Loro rispondono: “ Se ti avessero visto, si impegnerebbero più intensamente nel adorarti e glorificarificarti”. 
Allah dice:” che cosa mi stanno supplicando? “
Essi : “Implorano il Paradiso”. 
Allah chiede : “Lo hanno mai visto?“ 
Rispondono “ No, nostro signore.” 
Egli dice :“Come reagirebbero se vedessero il mio Paradiso?”
Loro rispondono :“Se lo avessere visto, lo chiederebbero piú intensamente” . Essi (gli angeli) dicono : ” Cercano la vostra protezione” 
Egli chiede : “ Da cosa cercano protezione?”
Essi (gli angeli) dicono; “`Oh nostro Signore , dal fuoco dell’inferno.”
Allah chiede:“ Lo hanno mai visto? ” 
Rispondono “ No, non lo hanno mai visto”. 
Egli Chiede :” Cosa farebbero se vedessero il mio Inferno?”
Rispondono :` Se lo avessero visto, supplicherebbero di piu’ di esserni lontani e lo temerrebbero di piu’ , stanno chiedendo il tuo perdono”
Egli dice: “ Vi invito a testimoniare che io concedo loro perdono. Rispondo a ciò che chiedono e concedo loro la protezione da cio’ che chiedono”
Uno degli angeli dice: “Signore, vi è tra loro un servo che non appartieneva al gruppo ma che passava di li e ha deciso di sedersi. “
Egli dice: “ Concedo il perdono anche a lui perché loro sono le persone che, per virtù , tutti i loro associati non saranno tra gli sfortunati”.

[Al-Bukhari e Muslim].

Advertisements